Il revisore – 23 agosto Penne

Il revisore – 23 agosto Penne

23 agosto 2019  ore 21.00 area bel vedere Penne (Pe) I ragazzi del laboratorio del Teatro del paradosso condotto da Antonio Crocetta presentano: IL REVISORE un’opera teatrale satirica di Nikolaj Gogol’. Scritta nel 1836, è considerata uno dei capolavori dello scrittore russo.I personaggi sono corrotti, profittatori, affaristi, sfruttatori che Gogol’ scolpisce con ironica partecipazione come esagerati, grotteschi, infingardi, pronti a tutto.

Venerdì 2 agosto 2019 a Penne “Non è vero ma ci credo”

Venerdì 2 agosto 2019 a Penne “Non è vero ma ci credo”

Venerdì 2 agosto ore 21.00 Chiostro S. Domenico a  Penne ,  va in scena “Non è vero ma ci credo” di Peppino De Filippo. Spettacolo finale del laboratorio Auser insieme di Penne tenuto da Tommaso di Giorgio del Teatro del paradosso di Loreto Aprutino. “Non è vero ma ci credo” scritta nel 1942, è una delle sue più famose e riuscite commedie dove vengono messe in scena le paure legate alla superstizione dell’uomo di quegli anni.

Mio nonno l’olivo – S. Severino Marche

Mio nonno l’olivo – S. Severino Marche

Mio nonno l’olivo – S. Severino Marche Giovedì 1 agosto 2019 ore 21.00 Colpersito S. Severino Marche, Convento Cappuccini Nell’ambito della festa del perdono di Assisi “Mio nonno l’olivo” spettacolo teatrale a cura del Teatro del Paradosso, di Fausto Roncone, per la regia di Giacomo Vallozza, con Fausto Roncone e Matteo Di Claudio a cura del teatro del paradosso Lo spettacolo racconta la vita di un anziano potatore, spesa prendendosi cura delle piante di olivo. Una vita incantata dalle meraviglie che la natura e l’ingegno umano riescono a produrre; e disincantata perché cosciente delle nubi che si addensano sul futuro dell’olivo. Una narrazione che attraverso un linguaggio semplice, a volte […]

paesemadre 5|6|7 Luglio

paesemadre 5|6|7 Luglio

Paesemadre a Loreto Aprutino, da venerdì 5 a domenica 7 luglio 2019. Tre giorni per riflettere su come i movimenti migratori abbiano scombussolato l’abitare nei paesi, spaesandoci tutti. Ma anche su come i restanti si ingegnano a cercare vie nuove. Per riempire quei vuoti di storie. E per ritrovarla, una storia. Il centro storico diventerà telaio, le storie una trama tessuta sull’ordito di attese, partenze e ritorni di viandanti audaci e ostinati. Pubblicato il cartellone degli appuntamenti previsti all’interno della rassegna Paesemadre, l’originale manifestazione culturale organizzata dall’associazione Lauretana con la direzione artistica del Teatro del Paradosso, in programma a Loreto Aprutino (PE) da venerdì 5 a domenica 7 luglio 2019. […]

saggio laboratori teatro 2019

saggio laboratori teatro 2019

Spettacoli conclusivi dei corsi teatrali tenuti dal Teatro del Paradosso Due sono i corsi, per bambini dai 5 agli undici anni. La classe di Penne presenterà Orecchie d’asino, mentre quella di Loreto metterà in scena Andromeda, entrambi ispirati a due vicende mitologiche. Il corso dei grandi invece, fascia 12-18 anni metterà in scena Bernarda Alba, dal testo di Federico Garcia Lorca, La casa di Bernarda Alba. Al teatro Comunale Luigi De Deo di Loreto Aprutino, sabato 25 maggio 2019 alle ore 17.00 Ingresso libero

24 Aprile 2019 “NO” a Montebello Di Bertona (Pe)

24 Aprile 2019 “NO” a Montebello Di Bertona (Pe)

La sera del 24 aprile, ore 21.00 a Montebello di Bertona. Lo spettacolo teatrale di Giacomo Vallozza (Teatro del Paradosso) “NO, Storia di un rifiuto” darà il via alla festa della Liberazione. “NO è uno spettacolo-cantiere della memoria collettiva, che vuole restituire immagini più che emettere sentenze, ripercorrendo la storia italiana dagli anni Venti al dopoguerra, narrando fatti spesso ignorati o toccati marginalmente dai libri di testo.”

Mia madre è un fiume-3 febbraio 2019

Mia madre è un fiume-3 febbraio 2019

3 Febbraio 2019 L’Aquila, Teatro Nobel per la pace Domenica 3 febbraio  2019 al Teatro Nobel per la pace L’Aquila, in scena “Mia madre è un fiume”, di Donatella Di Pietrantonio (premio Campiello 2017 con “L’Arminuta”), drammaturgia e regia di Giacomo Vallozza, con Irene Cocchini. Una produzione del Teatro del Paradosso.

No, storia di un rifiuto-Verona 2019

No, storia di un rifiuto-Verona 2019

28 Gennaio 2019 Verona, Auditorium del Palazzo della Gran Guardia in P.za Bra Lunedì 28 gennaio 2019, Auditorium del Palazzo della Gran Guardia in P.za Bra a Verona, ore 11 circa,  scritto e interpretato da Giacomo Vallozza, regia di Giancarlo Gentilucci, è uno spettacolo prodotto dal Teatro Stabile d’Abruzzo, in collaborazione con Arti e Spettacolo di L’Aquila e Teatro del Paradosso di Loreto Aprutino. Ore 11 circa. A seguire dopo la consegna della medaglia d’onore alla memoria di Francesco Chesta e Eliseo Cobel, giovanissimi studenti veronesi appartenenti alla Brigata partigiana Montanari, deportati uccisi a Mauthausen Gusen.   http://www.veronaoggi.it/index.php/attualita/1596-il-carro-della-shoah-torna-in-piazza-bra.html?fbclid=IwAR2gYKYcyjPvxv4r8WrfD_Hi3dpa2ndOR0hakRgdBT3NK33cW12tbGxGVlI

mia madre è un fiume 28 dicembre 2018

mia madre è un fiume 28 dicembre 2018

MIA MADRE È UN FIUME  di Donatella Di Pietrantonio con Irene Cocchini drammaturgia e regia Giacomo Vallozza una produzione del Teatro del Paradosso, Associazione Culturale Lauretana Venerdì 28 dicembre ore 21.00 • Teatro Comunale Luigi Deo – Loreto Aprutino, Pescara Ingresso euro 8.00- per informazioni: 3332949140 | 3334345591 Le posso solo affabulare la vita È la terapia somministrata dalla figlia alla madre che sta perdendo progressivamente la memoria. Degli affetti, del corpo. Non sa che sente freddo. Nel dispiegarsi del racconto, ci inoltriamo in un mondo arcaico, in un quotidiano scandito dal faticare e dalle stagioni, vissuto in una casa prima dei monti, un piccolo sasso rotolato per sbaglio dall’Appennino abruzzese. Sembra […]

mia madre è un fiume

mia madre è un fiume

MIA MADRE È UN FIUME  di Donatella Di Pietrantonio con Irene Cocchini drammaturgia e regia Giacomo Vallozza una produzione del Teatro del Paradosso, Associazione Culturale Lauretana Martedì 4 dicembre ore 21 • Auditorium Flaiano, Pescara Il ricavato della serata sarà devoluto a favore del Centro di Solidarietà Onlus di Pescara per biglietti ed info: ceis.pe@cespe.net- Tel.085 4151199 Le posso solo affabulare la vita È la terapia somministrata dalla figlia alla madre che sta perdendo progressivamente la memoria. Degli affetti, del corpo. Non sa che sente freddo. Nel dispiegarsi del racconto, ci inoltriamo in un mondo arcaico, in un quotidiano scandito dal faticare e dalle stagioni, vissuto in una casa prima dei […]